top of page

Le Kollectif Singulier - France

Immagini e Teatro

Juliacarré.jpg

Le Kollectif Singulier, collettivo di artisti multidisciplinari associati alla Maison du Théâtre d'Amiens, esplora dal 2008 un Teatro di Immagini in forme sceniche ibride e performative, narrazione frammentata e ricerca drammaturgica nel confronto e nell'assemblaggio di materiali.

 

Dalla sua origine ibrida e multimediale, il Kollectif Singulier trae un debole per le scritture oniriche tra realtà e finzione, facendo incontrare le grandi storie con la piccola storia di ogni vita umana. La geografia delle parole è uno spazio essenziale nel suo lavoro, pronto a far esplodere l'infinitamente piccolo e l'infinitamente grande per rivelare un nucleo sensoriale.

Nel 2009 abbiamo allestito il "Crash Texte", uno spettacolo di 10 giorni per la presentazione scenica di un testo inedito di un drammaturgo. Lasciando spazio all'istinto e al lavoro multidisciplinare (foto, video, arte plastica, danza, musica, teatro), il Crash Text ci ha permesso di creare strumenti e metodi di lavoro per sperimentare la nostra scrittura scenica che plasmano d'ora in poi l'estetica singolare del Kollectif.

Dal 2010 lavoriamo con l'author Karin Serres  che abbiamo incontrato su un Crash Text e con il quale abbiamo avviato uno scambio di dimostrazioni e scritti con tre suoi testi: Le Noyau, (2010), EC=1/2 mv2 ( 2015), 47 millenni e polvere (2016).

Nel 2016 decidiamo di scrivere insiemeOverflow – entra nella zona. Primo spettacolo del Kollectif Singulier, creato nel gennaio 2017 durante il festival Tendance Europe alla Maison de la Culture di Amiens, Overflow ha dato inizio alla nostra ricerca di scrittura collettiva. Scritture misto, turbinio di immagini che attiravanot la macchia di inchiostro nero sul terreno in cui avevamo deciso di nuotare e far emergere personaggi singolari in un mondo post apocalittico. 

 

Nel 2017, La Maison du Théâtre d'Amiens, ci offre, con il suo team, una residenza artistica. In questo contesto, stiamo avviando i Chantiers Médias, un laboratorio di esplorazione e sperimentazione intorno ai media e al web, in collaborazione con il Conservatoire Régional de Théâtre d'Amiens. Abbiamo anche creato la performance1000 campioni dal vivo in collaborazione con il CNES Space Observatory di Parigi, i Safra'numériques, gli studenti del Conservatorio Regionale di Amiens e il collettivo di artisti italiani "Live Arts Cultures", con cui collaboriamo da 2015, presso lo spazio performativo C32 a Forte Marghera (Venezia/Mestre).

Nel 2018 abbiamo deciso molto logicamente di scrivereI fratelli Marte - space epic - che racconta l'incontro della grande storia dello spazio con la piccola storia di ogni vita umana, e il modo in cui la conquista dello spazio e quella di Marte in particolare possono influenzare, illuminare e dispiegare le vite terrestri. Creato nell'ottobre 2019 alla Maison du Théâtre di Amiens, suoneremo a La Scierie nel luglio 2021 per il Festival Off d'Avignon.

Nell'aprile 2021 stiamo avviando il nostro laboratorio di materiali per la ricerca e la scrittura della nostra prossima creazione

66 milioni di anni  alla Maison du Théâtre d'Amiens e al Centre de Rencontre de l'Abbaye de St Riquier, in coproduzione con La Comédie de Picardie. 

Le Kollectif Singulier

Troppopieno - 2017
bottom of page